Videoconferenze? Nessun problema: 5 applicazioni per i tuoi meeting virtuali

Videoconferenze? Nessun problema: 5 applicazioni per i tuoi meeting virtuali
di Fabio De Notariis

Sempre più spesso si sente parlare di videocall o videoconferenze. Molte aziende, soprattutto quelle che lavorano in ambito digital, ne fanno largo utilizzo per briefing interni, riunioni con i clienti, brainstorming e per i più svariati utilizzi.

Con l’arrivo della pandemia di CoronaVirus, anche le aziende cosiddette “tradizionali” hanno iniziato ad adottare soluzioni alternative per raggiungere clienti e fornitori, in un periodo in cui non è possibile incontrarsi di persona.

Ecco, se hai intenzione di sfruttare questo potente mezzo di comunicazione, in questo articolo ti forniamo 5 risorse utili (e quasi tutte gratuite) per fare il salto di qualità e offrire assistenza ai clienti anche senza incontrarli di persona.

Iniziamo!

Skype: il capostipite della specie

Lo menzioniamo spesso: il software di proprietà di Microsoft è longevo e stabile, forse il più diffuso tra i programmi di telefonia VoIP (Voice over IP, praticamente telefonate tramite la linea internet). Offre soluzioni per tutte le piattaforme (Windows, Mac, Android, iOS) e permette in pochi semplici passi di iniziare conversazioni testuali, invio di allegati, call e videocall con i propri contatti. Praticamente un must have!

Zoom: meeting e conferenze in pochi click

Nata nel 2011 da un ex dipendente della Cisco, l’applicazione gode ormai di un’enorme popolarità, tanto che dall’inizio della pandemia di CoronaVirus è stata adottata anche da diverse scuole. Offre un piano gratuito con videochiamate 1 to 1 illimitate e videoconferenze con stanze fino a 1000 partecipanti!

Google Duo: semplicità in stile Google

Google Duo è forse uno dei più recenti prodotti dell’azienda californiana: nato da una costola di Hangouts, è disponibile soprattutto per dispositivi mobili, con piena compatibilità con browser Google Chrome (sempre di proprietà di Google). Pensato soprattutto per uso “personal”, permette chiamate vocali e videochiamate fino a 12 partecipanti. L’ideale per piccole riunioni in mobilità.

Whatsapp

Il più diffuso programma di messaggistica istantanea, oltre alle funzioni che già conosciamo permette anche di avviare videochiamate fino a 8 partecipanti. Sicuramente un’ottima soluzione che copre una larga parte di utenti, anche meno esperti, che ci permette di tenerci in contatto praticamente con chiunque.

Facebook Messenger Rooms: la risposta del social blu

In questo trend in rapida espansione, non poteva mancare la risposta di Facebook, il social network più usato al mondo, che ha lanciato poche settimane fa una nuova feature: Messenger Rooms. Si tratta di vere e proprie stanze virtuali a tema dove invitare fino a 50 utenti e avviare videochiamate di gruppo.

BONUS: Altspace VR: incontro tra realtà e virtuale

Non è proprio un programma di videoconferenza, ma sta riscuotendo molto successo per l’organizzazione di meeting e webinar online. Si tratta di Altspace VR, un programma di realtà virtuale (acquisito nel 2017 da Microsoft, il che denota il suo potenziale) che permette di creare un proprio avatar (personaggino in 3d) ed esplorare un mondo tridimensionale, nel quale è possibile interagire con gli altri utenti, organizzare seminari ed eventi. Il programma al momento è disponibile solo su windows, gode di un’interfaccia di navigazione semplice ed intuitiva e offre un’esperienza sicuramente di alto livello se utilizzato con un visore VR.

Se hai la necessità di capire come poter utilizzare questi strumenti, contattaci!

TI INTERESSA SARPERNE DI PIÙ SUI SITI E-COMMERCE? RICHIEDI UN PREVENTIVO OPPURE UNA CONSULENZA!

Il nostro Team è sempre disponibile a rispondere alle tue domande!

Condividi questo contenuto con:

Web Developer | Laravel Specialist | Linux Server Management

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *