Il valore è nel Team

Il Team Trizero
di Fabio Polvara

Per dare soluzioni operative in grado di risolvere problemi concreti, devi avere con te una squadra affiatata, il team dell’azienda, che si appoggi su un concetto etico condiviso.

In questo caso dipende un attimo, anzi parecchio, dal ruolo che ti sei dato nel mondo del lavoro. Se tu sei un bravo consulente, quindi puoi essere da solo, puoi anche portare avanti il tuo lavoro in modo assolutamente efficace e produttivo, nei confronti delle aziende.

Se ti sei dato un ruolo di “operativo”, quindi realizzazione e costruzione di progetti in grado di risolvere problemi nel concreto, a mio avviso devi avere con te una squadra. La squadra deve avere determinate caratteristiche, se volete sono anche scontate, però non diamole per scontate.

Quali sono le caratteristiche che deve avere un Team?

Il primo è che il Team deve essere assolutamente affiatato e in sintonia, il che significa in altre parole che deve remare nella stessa direzione.

Il secondo aspetto, che non è filosofia, è il fatto che deve aver sottoscritto e sposare totalmente un Codice Etico che si è dato. Il Codice Etico è importante perché non solo regola i rapporti all’interno del Team, ma soprattutto regola rapporti col mondo esterno, clienti e fornitori, e li regola secondo un’etica sostenibile e prospettica.

Ovviamente, tutto questo si traduce in competenze che devono essere disponibili all’interno del Team, in relazione ai progetti che si affrontano. Sulle competenze non mi soffermo, se ci sarà spazio, mi piacerà approfondirle in un’altra occasione.

Mi soffermo solo sul fatto che il Team dell’azienda altro non è che  esso stesso un’azienda che produce su commessa, a capacità finita, cioè un’azienda a capacità finita. Una capacità finita è dettata in primis dal tempo che ha a disposizione, il secondo dalle competenze specifiche che ha nel proprio seno.
Se arrivi a tappo, come si dice, hai solo due possibilità: o aumenti l’organico, con le competenze necessarie, oppure ti rivolgi al mondo esterno con dei collaboratori, possibilmente consolidati che che sposano il resto dei concetti. E qui si aprirebbe un altro capitolo importante.

Condividi questa pagina con:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *