Fatturazione elettronica ciclo passivo con FileMaker®

Non perdere l’opportunità di integrare il tuo gestionale Filemaker® al nuovo sistema di fatturazione.

Dal 1° gennaio 2019 tutte le aziende avranno l’obbligo di scambiarsi le fatture in formato elettronico.
Per non correre il rischio che il “formato elettronico” venga scambiato con quello PDF, vogliamo sottolineare che stiamo parlando di un file XML che risponde alle regole previste dall’amministrazione pubblica.

Avere fin da subito un sistema, adattato al tuo gestionale FileMaker®, organizzato e funzionante significa essere preparati ai cambiamenti amministrativi e tecnici che dovremo aspettarci nel breve tempo.

Inoltre, da aprile 2019 questo tipo di fatturazione potrà essere utilizzato verso tutte le aziende in ambito europeo.

Trizero azienda FileMaker Business Alliance

NOTA BENE:

Questa normativa, già in atto da 2 anni per le aziende pubbliche, a partire dal 1° gennaio 2019 sarà estesa anche alle aziende private.

oppure

analisi-costi

I vantaggi della fatturazione elettronica ciclo passivo

A differenza di altri obblighi di legge, quando il processo sarà completato i vantaggi saranno numerosi.

Fornitori

Ora che la bufera della fatturazione elettronica è passata, vediamo come fare un passo in avanti e occuparci della importazione delle fatture ricevute da fornitori.

Tempo

Anche questa funzione potrà essere resa automatica consentendo notevole risparmio di tempo.

Costi

A questo punto si potranno aprire scenari molto interessanti per l'analisi dei costi con rappresentazioni grafiche e report relativi. Sarà inoltre possibile automatizzare il calcolo dell'IVA e l'invio dei file XML al commercialista.

Le domande più frequenti:

Sostanzialmente è una fattura generata in formato XML, e inviata dal fornitore tramite il Sistema di Interscambio dell’Agenzia delle Entrate

Il modulo è un’aggiunta al gestionale, quindi sarà comunque possibile inserire manualmente i documenti ricevuti tramite il sistema di interscambio, la pec o email.

Puoi inviargli copia della fattura originale.

  1. Nel cassetto Fiscale
  2. Ricezione tramite PEC
    Il soggetto titolare di partita IVA che vuole ricevere tramite PEC le fatture elettroniche in transito sul Sistema di Interscambio, deve disporre di una casella di posta elettronica certificata (rilasciata da uno dei gestori presenti sull’elenco del sito dell’Agenzia per l’Italia Digitale).
    La PEC ha valenza legale: certifica l’invio e la ricezione dei messaggi, con eventuali allegati ed è equiparata ad una raccomandata con ricevuta di ritorno. Il cedente, fornitore di beni o servizi, quando predispone la fattura di vendita elettronica, dovrà indicare tutti i dati e la PEC del committente/cliente privato, per poter poi procedere con l’invio del file XML al Sistema di Interscambio (SDI) che si occuperà di consegnare il documento alla PEC del cliente destinatario.
  3. Ricezione tramite canale/Codice Destinatario
    Il soggetto titolare di partita IVA che vuole ricevere le fatture elettroniche tramite uno specifico Codice Destinatario a 7 caratteri, potrà reperirlo sul sito www.fatturapa.gov.it. Tuttavia, per presentare la richiesta dovrà essere titolare di un canale di trasmissione, accreditato presso il Sistema di Interscambio.
    Coloro che non ne dispongono possono ricevere le fatture elettroniche tramite PEC.
  4. Metodi di ricezione tradizionali
    In caso di fornitori esteri o esenti dall’obbligo di fatturazione elettronica sarà possibile ricevere il documento della fattura tramite i sistemi tradizionali: pdf via email, fax, lettera.

No, saranno fatte le necessarie modifiche per soddisfare le richieste del formato XML ma il vostro gestionale sarà modificato, lato usabilità, il minimo indispensabile.

Ci collegheremo in modalità remota al tuo gestionale e svolgeremo le necessarie attività.

Certamente, da 18 anni svolgiamo questo tipo di attività; ti rilasceremo un patto di riservatezza a tutela dei tuoi dati.

Il modulo Fatture Passive richiede FileMaker® 16 o versione successiva. Non preoccuparti se il tuo gestionale si appoggia a una versione meno recente; ti forniremo anche il supporto necessario per l’aggiornamento e l’acquisto delle nuove licenze.

  • Installazione modulo Fatture Passive: 700€ + IVA
  • Canone annuale di mantenimento del modulo: 80€/anno
  • Integrazione al tuo gestionale: 55€/ora* invece di 75€/ora

* Solo fino al 31 luglio 2019.

Fatturazione elettronica integrata al tuo gestionale FileMaker con sistema automatizzato

Conclusione

La conclusione, in realtà, è una riflessione importante; a differenza di tutte le normative imposte, che molto spesso si rivelano solo onerose e senza veri vantaggi, questo procedimento è l’eccezione che conferma la regola.

Quando la procedura di ricezione dei documenti elettronici sarà attuata, ci ritroveremo finalmente in una condizione in cui i tempi di inserimento delle fatture, sia quelli delle aziende che degli studi contabili, si ridurranno a zero.

Realizzando notevoli risparmi, le risorse che si creeranno temporalmente ed economicamente potranno e dovranno finalmente essere utilizzate per attività strategiche per la crescita aziendale.

eFattura e archiviazioni automatiche

Contattaci subito per saperne di più

Vuoi integrare la fatturazione elettronica nel tuo gestionale? Non aspettare fino a quando sarà troppo tardi!

Form colloquio contatti fatturazione elettronica

Hai ancora un minuto? Se rispondi anche a queste 5 velocissime domande potremo essere più precisi nella valutazione:

Sì, mostratemi le domandeNo

1 - In azienda avete una licenza FileMaker Server?
No

2 - Quanti computer usano FileMaker?

3 - Quante fatture attive emettete all'anno?

4 - Quante fatture passive ricevete all'anno?

5 - Il vostro commercialista vi ha già proposto un sistema di archiviazione?
No



Informativa sul trattamento dei dati personali ex art. 13-14 Reg.to UE 2016/679 (GDPR) *

Condividi questo servizio offerto da Trizero Srl